Siae ha brevettato un sistema contro la falsa programmazione nelle esecuzioni dal vivo.

La Siae ha sviluppato un algoritmo contro la falsa programmazione nei live per garantire il giusto compenso ad autori ed editori.

Si tratta del primo brevetto della storia della Siae, un algoritmo che semplifica il controllo di eventuali irregolarità dei borderò. Il borderò è quel documento che consente di ripartire ad autori ed editori gli incassi derivanti dall’esecuzione pubblica di opere musicali tutelate. Tramite questo innovativo strumento, la Società Italiana Autori ed Editori sarà in grado di “stanare” i brani contenuti nei borderò delle esecuzioni live, ma in realtà mai suonati.

Questo strumento è nato dalla collaborazione tra Siae e Università La Sapienza di Roma nell’ambito del progetto “Programmi Puliti” .  Il sistema brevettato è in grado di effettuare un controllo automatico dei borderò riconsegnati sia in formato digitale (attraverso mioBorderò) sia in formato cartaceo. Sulla base dei risultati ottenuti vengono individuati i locali dove effettuare controlli mirati per accertare eventuali discrepanze tra le opere effettivamente eseguite e quelle dichiarate sui borderò. In sostanza, l’algoritmo calcola le probabilità di irregolarità, creando una classifica del rischio dei borderò in cui potrebbe esserci una falsa programmazione.

Insieme al borderò digitale, questo sistema automatico di monitoraggio semplifica ulteriormente il lavoro di individuazione di eventuali irregolarità. Siae potrà effettuare controlli  più accurati ed efficaci sugli oltre 1,4 milioni di borderò ricevuti ogni anno, con oltre 40 milioni di brani indicati.

[Fonte]

WOM – WIZARD OF MUSIC

Per la rete Doc è fondamentale il concetto di innovazione ed in particolare quello di innovazione tecnologica. Nasce WOM – WIZARD OF MUSIC.

Tra gli investimenti effettuati da Doc Servizi nel corso del 2017 rientra l’acquisizione del marchio e della tecnologia Knowmark. E’ nato così il nuovo progetto WOM – WIZARD OF MUSIC, gestito insieme alla cooperativa retista Hypernova.

Il progetto WOM – WIZARD OF MUSIC è il risultato della fusione dell’esperienza di Doc Servizi e delle tecnologie di monitoraggio di Knowmark.

L’obiettivo principale di WOM è fornire agli operatori del settore,artisti, editori e collecting una soluzione innovativa per la rendicontazione del diritto d’autore e del diritto connesso.

WOM, infatti, si basa su una tecnologia in grado di monitorare e identificare tutta la musica utilizzata in radio e TV. Vengono prodotti report analitici conformi a quanto richiesto dalle società di data-collecting per una giusta ripartizione economica.

 

WOM è in continuo sviluppo grazie ad un team di tecnici afferenti ad Hypernova. Il team svolge costantemente attività di ricerca e sviluppo per incrementare l’efficienza e l’affidabilità di WOM e per realizzare nuove soluzioni a sostegno della tutela e del riconoscimento del diritto d’autore.

Attraverso WOM – WIZARD OF MUSIC, Doc Servizi vuole creare un nuovo modo di vivere la musica fondato sul riconoscimento dell’equo diritto, supportando la crescita degli operatori del comparto musicale tramite servizi moderni e tecnologicamente evoluti.

[Fonte]