Hip hop e R&B guidano la rinascita dell'industria discografica statunitense

Hip hop e R&B guidano la rinascita dell’industria discografica statunitense

Hip hop e R&B sono i generi musicali più diffusi negli Stati Uniti, secondo lo U.S. Music Mid-Year Report 2018 di Nielsen.

Hip hop e R&B continuano ad essere i generi musicali più popolari negli Stati Uniti, dopo aver superato per la prima volta nel luglio dello scorso anno il rock.  In base ai dati diffusi da Nielsen, nella prima metà del 2018 il consumo di musica negli Stati Uniti è aumentato del 18%. E’ dal 2016, grazie soprattutto alla diffusione della musica in streaming, che l’industria musicale americana, dopo un ventennio di crisi, registra una crescita nonostante il calo delle vendite tradizionali di album. Attualmente lo streaming rappresenta il 75% del consumo di musica negli Stati Uniti.

Nei primi 6 mesi del 2018 gli americani hanno ascoltato in streaming 403,4 miliardi di brani, sia attraverso i servizi video che audio. Si tratta di quasi 100 miliardi di canzoni in più rispetto al 2015.

I generi musicali più diffusi sono hip-hop e R&B che con il 31% delle vendite rappresentano attualmente la musica più popolare negli Stati Uniti.

Il rapporto di Nielsen offre anche un barlume di speranza alla parte non-streaming del settore: il Record Store Day di quest’anno ha aiutato i negozi di musica indipendente a vendere 733.000 LP in vinile, segno che la lenta rinascita del vinile continua, con le vendite che sono aumentate del 19% nel primo semestre del 2018 rispetto allo stesso periodo del 2017.

[Fonte]