La musica guida i social media

La musica guida i social media

Una ricerca rivela che la musica esercita una forte influenza sui social media.

La musica è il motore principale delle nostre interazioni sui social media. Lo afferma una ricerca condotta da MusicWatch, società di ricerche di mercato statunitense, che ha evidenziato l’importanza della musica per le piattaforme social. Di fatto, 9 utenti su 10 parteciperebbero ad attività, post e contenuti legati alla musica o ai propri artisti preferiti.

Lo studio è stato condotto intervistando 800 utenti di piattaforme social (Facebook, Twitter, Instagram e Snapchat) e la maggior parte degli intervistati erano utenti giornalieri.

Secondo la ricerca, il 51% usa Twitter per seguire o ricevere aggiornamenti da artisti e gruppi musicali. Così come la metà degli utenti di Instagram visualizza post o aggiornamenti di artisti e gruppi. Allo stesso modo, due terzi degli utenti di Snapchat inviano o visualizzano foto e video da eventi live. La musica, quindi, sembra essere alla base delle nostre conversazioni sulle piattaforme social.

La fama può essere fugace sui social media, ma gli artisti e le band musicali hanno sempre potere e influenza. Il motivo sarebbe molto semplice: mentre un tweet o un commento sulla moda possono risultare evanescenti, l’interesse per la carriera del proprio artista preferito è continuo. Gli utenti delle piattaforme social, infatti, vogliono essere aggiornati sui progetti musicali, tour e stili di vita dei propri artisti preferiti.

Inoltre, il 63% degli utenti ha dichiarato di aver scoperto nuovi artisti proprio grazie a i social media. Quasi il 60%  utilizza un servizio di streaming dopo aver visto un aggiornamento, un tweet o un post.

I dati mostrano che i social media traggono notevoli benefici dall’industria musicale. La musica è un ingrediente vitale per le conversazioni social: il continuo desiderio di notizie sui propri artisti preferiti genera coinvolgimento sulle varie piattaforme social.

[Fonte]